SOPRALLUOGO:

Il sopralluogo inizia con l'ispezione dettagliata delle aree interne ed esterne dello stabilimento allo scopo di individuare i punti critici a rischio di infestazione i CCP (critical control points).

Si procede a ispezionare con apposite lampade agli ultravioletti denominate RAT-LIGHT (su richiesta,utile soprattutto per aziende di produzione alimentare).

A seguito del sopralluogo effettuato, verrà trasmessa una relazione riportante il resoconto di quanto riscontrato durante il sopralluogo unitamente a una dettagliata offerta economica.

Il nostro biologo provvederà trimestralmente alla creazione di uno storico relativo agli interventi effettuati ed eventuali suggerimenti tecnico-operativi volti a migliorare le condizioni ambientali. Le relazioni verranno inviate ogni trimestre al vostro responsabile controllo qualità.


L’INTERVENTO ALL'ESTERNO:

Nelle zone esterne si procede con il posizionamento delle trappole adatte al tipo di topo presente, ogni trappola è segnalata da un apposito cartello identificativo datato e numerato.

Cartello rosso: presenza di esca velenosa

Cartello verde: presenza di esca non tossica

 

Il trattamento all'esterno si esegue con l’uso adeguato di esche in blocchi, particolarmente aromatizzate, racchiuse in contenitori di sicurezza (trappole), in grado di attirare fortemente i roditori. L’appetibilità dell’esca ed il posizionamento corretto degli erogatori garantiscono un alto grado di successo.


L'INTERVENTO ALL'INTERNO:

Il trattamento interno risulta più delicato in quanto nelle industrie alimentari non è consentito l'utilizzo di esche velenose all'interno, Tekno Italia Service, fino dalla sua fondazione, utilizza impianti di allontanamento elettronici in contemporanea a trappole "multicattura" dotate di collante e attrattivo alimentare non tossici.


IL MONITORAGGIO:

Dopo l'intervento, viene effettuato un monitoraggio completo dell’area interessata per sondare l’eventuale ulteriore presenza di roditori e il grado di infestazione rimasto. Qualora sia necessario o venga richiesto si procede a posizionare telecamere a raggi infrarossi, per massimo 5 notti, nei punti per noi più significativi, ciò rende ancora più mirata l'azione successiva di derattizzazione.